SCHEDA :
Relazione Ufficiale - Chirurgia Refrattiva
Scadenza: 15 ottobre 2018
Obiettivo Formativo:Contenuti tecnico-professionali ( conoscenze e competenze ) specifici di ciascuna professione , di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica
Tempo previsto
(in ore):
Sintesi:
  • Anatomia e fisiopatologia della cornea
  • Il consenso informato SOI: via maestra per la corretta comunicazione con il paziente
  • L’anamnesi generale nel paziente refrattivo
  • Esame della rifrazione
  • Determinazione dell’astigmatismo asse, potere, localizzazione ant, post, totale
  • Influenza delle aberrazioni di alto ordine sul basso ordine
  • L’uso dell’aberrometro e della topografi a nel determinare la refrazione
  • La cheratoscopia
  • La topografia corneale
  • La tomografia corneale
  • Indici topografici e tomografici
  • Pachimetria ultrasonica, laser, scheimpflug, mappe
  • La pupillometria
  • OCT e segmento anteriore
  • Tomografia con OCT del segmento anteriore - Casi clinici
  • Epithelial Thickness Mapping della Cornea
  • Il riconoscimento dei casi a rischio
  • La conta endoteliale. Conta semplice e mappe
  • Microscopia confocale in vivo della cornea
  • La valutazione della biomeccanica corneale
  • La valutazione soggettiva della stabilità refrattiva
  • La valutazione della stabilità refrattiva oggettiva
  • La valutazione oggettiva della stabilità refrattiva
  • Mappe topo/tomografi che differenziali
  • Mappe aberrometriche differenziali
  • Biometria ottica
  • Il limite risolutivo dell’occhio umano e le aberrazioni
  • Zona ottica effettiva
  • La valutazione della qualità visiva
  • L’accomodazione e la sua influenza sul risultato
  • L’esame ortottico e strabologico
  • Potenzialità della chirurgia refrattiva nei pazienti con nistagmo
  • Possibilità di sviluppo di diplopia anche in assenza di alterazioni manifeste della motilità oculare
  • L’anisometropia
  • Distorsione corneale da lenti a contatto
  • L’esame della superficie corneale e del film lacrimale
  • L’esame degli annessi oculari
  • Esame della retina e lasik
  • I progressi tecnologici nell’Eye-Tracking, ovvero l’oculometria e il monitoraggio oculare
  • per la correzione LASER della vista
  • Progressi tecnologici riguardo ai laser ad eccimeri per la correzione LASER della vista
  • La preparazione all’intervento
  • L’anestesia
  • Prevenzione delle complicanze infettive in chirurgia rifrattiva
  • Il microcheratomo: tipologie a confronto e la manutenzione come prevenzione delle complicanze
  • Quanto posso correggere: i limiti ragionati alla correzione
  • Come preparare il piano ablativo in rapporto ai dati clinici
  • Ablazione aberrometrica
  • La custom ablation oggi. Pianificazione e settings
  • Custom ablation su base topografica
  • Custom ablation su base topografica, corneal wavefront, total wavefront, combined
  • Ortocheratologia
  • Lenti fachiche
  • Anelli corneali intrastromali
  • La disepitelizzazione metodi a confronto (meccanica manuale, automatizza, brush, alcoolica) diametro, precauzioni
  • Transepiteliale quale vantaggi
  • Lasek, Epi-Lasik, Epi-Lasek
  • Lo smoothing nella chirurgia refrattiva
  • Lenti a contatto dopo la chirurgia
  • La preparazione e la manutenzione del microcheratomo
  • Lasik: diametro, centratura, spessore e sede della cerniera
  • Flap: esecuzione, gestione e riposizionamento
  • Il Management degli occhi difficili (esposizione, pupille decentrate, nistagmo, occhi piccoli e infossati, cornee ipercurve)
  • Decorso regolare dopo LASIK
  • Flap relift, flap recut
  • Guida alla perfetta esecuzione di un femtocut
  • Femtolasik: diametri, spessori, cerniera
  • Femtosecond-LASIK: caratteristiche e decorso
  • Chirurgia rifrattiva “all-femto” ReLEx: pianificazione e tecnica chirurgica
  • Che differenza con femtoLASIK, vantaggi, svantaggi, decorso
  • I difetti refrattivi la correzione di: astigmatismo
  • I difetti refrattivi per la correzione di ipermetropia
  • Correzione della miopia
  • Correzione della presbiopia mediante PRESBYOND Laser Blended Vision
  • I nomogrammi cosa sono e come si usano
  • Bioptics
  • Il ritrattamento di superficie
  • La biomeccanica corneale dopo ablazioni refrattive di superficie, stromali, e intrastromali
  • Il ritrattamento “Intrastromale”
  • Gestione del paziente operato di chirurgia refrattiva corneale
  • Follow up postoperatorio
  • La regressione
  • La terapia post-operatoria
  • Lo haze
  • Ritardi di riepitelizzazione
  • Lasek-flap complication
  • Le complicanze della chirurgia di superficie: la regressione
  • Dry Eye
  • Le complicanze della chirurgia di superficie o decentramento
  • Le complicanze della chirurgia di superficie: ectasia
  • Le complicanze della chirurgia di superficie: iper/ipocorrezione
  • Sands of the Sahara Syndrome
  • Le complicanze della Lasik
  • Buttonhole e danneggiamenti del flap
  • Dislocazioni tardive del flap corneale
  • Free Cap
  • Ingrow epiteliale
  • Infezioni
  • Ectasia Post Lasik
  • Aloni e glare
  • La sindrome dell’occhio secco post LASIK
  • La terapia postoperatoria in chirurgia refrattiva
  • Il calcolo della iol dopo chirurgia corneale refrattiva
  • Chirurgia refrattiva dopo chirurgia della cataratta
  • La chirurgia rifrattiva dopo altra chirurgia: trapianto
  • Glaucoma e chirurgia rifrattiva
  • L’addestramento di un nuovo chirurgo e la curva di apprendimento: come fare e cosa evitare
Responsabile Scientifico:Matteo Piovella
Docenti:
Rivolto a:MEDICI OFTALMOLOGI, ORTOTTISTI/ASSISTENTI IN OFTALMOLOGIA, INFERMIERI, BIOLOGI
Crediti ECM:42
Dotazione Hardware/Software:È sufficiente qualsiasi computer dotato di collegamento Internet e relativo browser, indipendentemente da piattaforma, processore, memoria RAM.  Nel computer devono essere presenti Acrobati Reader e  dei software per la lettura di documenti Office (Word e Power Point). Per la visualizzazione dei Video è necessaria una scheda audio e altoparlanti o cuffie
Accreditato da:CMO - Congressi Medici Oculistici
Via dei Mille 35, Roma
segreteria@cmocongressi.it